Luciano pavarotti - Donna e mobile

La donna è mobile
Qual piuma al vento
Muta d'accento
E di pensiero

Sempre un amabile
Leggiadro viso
In pianto o in riso
È mensognero

La donna è mobile
Qual piuma al vento
Muta d'accento
E di pensier
E di pensier


E di pensier

È sempre misero
Chi a lei s'affida
Chi le confida
Mal cauto il core

Pur mai non sentesi
Felice appieno
Qui su quel seno
Non liba amore

La donna è mobile
Qual piuma al vento
Muta d'accento
E di pensier
E di pensier
E di pensier

Writers: GIUSEPPE VERDI

Lyrics ©

Lyrics licensed by LyricFind