Marracash feat. J-Ax - Quando ero vivo

Ma la serata è incominciata male ed è finita anche peggio
Sapete peraltro che l'alcol e droga hanno segnato tutta la sua vita
Una morte, la sua, che ricorda peraltro anche
Come Janis Joplin, Jimi Hendrix, come Jim Morrison
È crollata sul palco, esanime, tra i fischi dei fan inferociti

Adesso finalmente sanno il mio nome
In radio gira sempre una mia canzone
Chissà dov'era tutto questo amore
Quando soffrivo, quand'ero vivo
Adesso finalmente sanno il mio nome
Bruciare il santo e fare la processione
A cosa serve tutto questo onore
Se non ero un mito quand'ero vivo?

Prima di chiudere, una notizia che è arrivata proprio poco
Poco prima dell'inizio del telegiornale
È stata trovata morta
Non riusciva neanche a star dietro ai musicisti, non si reggeva più neanche in piedi

Su dieci che mi amano quattro mi odiano e uno mi sfotte
Il successo non ti rende più forte
Mi sono fatto come un cane ieri notte
Le belle canzoni le scrive chi soffre
Per dormire ho preso una boccetta intera
Adesso vedo un poliziotto e una cameriera
Vedo me stesso morto sul pavimento
Di quest'hotel a tre stelle e mezzo dopo un concerto
Mi giro e sono in conferenza stampa
Radio e TV presenti in massa
Anche chi non mi passava una traccia
Intervistano perfino mia mamma
Ancora sotto shock, che piange come da programma
Ora la casa discografica investe davvero
Fa la pubblicità che prima gli chiedevo
Persino in rete nessuno odia o dice che fingevo
Sono il cantante più amato del cimitero

Adesso finalmente sanno il mio nome
In radio gira sempre una mia canzone
Chissà dov'era tutto questo amore
Quando soffrivo, quand'ero vivo
Adesso finalmente sanno il mio nome
Bruciare il santo e fare la processione
A cosa serve tutto questo onore
Se non ero un mito quand'ero vivo

Oggi, la musica tutta s'inchina alla fine di un grande talento
Ci sono molti santi di dio
Il cantautore si suicidò in una camera dell'hotel Savoia, lasciando questo biglietto d'addio

Perché? È la domanda questa
Un proiettile è l'ultima cosa che mi è passata per la testa
Bang, è entrato dalla bocca è uscito da un orecchio
Il processo inverso di quando cantavo un testo
Non mi è mai piaciuto molto guardarmi allo specchio
I fans mi amavano più di quanto amassi me stesso
Depresso, scrivevano, ha bisogno d'aiuto
Se non somiglia a nessuno deve avere un disturbo
Spararsi è come confessarsi, ammettere di essere anormali
E ora perdonatemi tutti i peccati
Che pena, si fingerà mio amico ogni collega
Gente che da vivo sopportavo a malapena
E qualcuno c'ha basato una carriera intera
Se eravate i miei amici dov'eravate quella sera?
È strano il destino, da divo a divino
Incido più sul mondo ora che coi dischi che ho inciso

Adesso finalmente sanno il mio nome
In radio gira sempre una mia canzone
Chissà dov'era tutto questo amore
Quando soffrivo, quand'ero vivo
Adesso finalmente sanno il mio nome
Bruciare il santo e fare la processione
A cosa serve tutto questo onore
Se non ero un mito quando'ero vivo

Adesso non mi fanno male le voci su di me
Non c'è più niente da guardare, soltanto musiche
E tutto questo amore non lo sentivo
Quando ero vivo
Quando ero vivo
Io tutto questo onore non lo sentivo
Quando ero vivo
Quando ero vivo

Lyrics licensed by LyricFind

Wijzigen Zit er een fout in de songtekst? Wijzig hem dan nu!