Voina - Il Jazz

C'è così poco da fare
In questo schifo di città
Un giorno dovremo farci i conti
Senza ubriacarci
Senza sognare di scappare
Tutti i santi giorni
Lamentandoci perché c'è troppa gente
O perché ce n'è troppa poca
Stiamo cercando la scusa
Per fermarci
Per non fare qualcosa

No, io non voglio finire così
Come finiscono tutti gli altri
Con la televisione accesa tutte le sere
Per non sentirti
E il sabato sera
Fare una cena con gli amici
Ascoltando un disco jazz
Riesci a pensare una cosa più triste
Di noi che iniziamo ad apprezzare il jazz
Quanto fa schifo il jazz

E dimmi la verità
Mi ci vedi a fare la spesa
A comprare solo prodotti biologici
A sognarmi di notte il McDonald's
A smettere di fumare
Combattendo ogni giorno con la voglia di farlo
Mi ci vedi a fare il simpatico
A stringere mani sudate
Senza poi pulirmi sui pantaloni
Posso affogare dentro I silenzi d'imbarazzo
Mentre cerco di non parlare di calcio
A non sembrare annoiato
A guardare come mio padre tutti I santi giorni il telegiornale

Ma io non voglio finire così
Come finiscono tutti gli altri
Con la televisione accesa tutte le sere
Per non sentirti
E il sabato sera
Fare una cena con gli amici
Ascoltando un disco jazz
Riesci a pensare una cosa più triste
Di noi che iniziamo ad apprezzare il jazz
Quanto fa schifo il jazz

Certo è qualcuno che non ti chiede fiori
Ma solo solide incertezze
Solo solide incertezze
Che non dica mai "o tutto o niente"
Mai "o tutto o niente"
Che non fumi però ha sempre le sigarette
Ha sempre le sigarette
Ha sempre le sigarette
Ha sempre le sigarette

Writers: NICOLA CANDELORO

Lyrics © Universal Music Publishing Group

Lyrics licensed by LyricFind