Voina - Non È La Rai

I palazzi in fiamme
La gente in giro che ha bisogno di carne
Noi su questo divano a parlare di arte
A recitare una parte
Farci notare a una festa in disparte
E siamo spariti per non ritrovarci
Ho pulito il sangue con degli stracci
Ho fatto i piatti perché vedessi che mi impegno ad essere
Ad essere come gli altri
Potrei tenere a freno la mia rabbia
Potrei essere credibile con una cravatta
Potrei imparare a dire "sì signore"
Potrei imparare il trucco e far passare le ore

E forse ci basterà guardarci negli occhi
Per dirci che tutto fa schifo
Come chi dice "vedrai"
Come con la SIAE
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai

Adesso
Adesso abituati alle botte
Abituati a far finta di non sentirle
Si respira lo stesso con le costole rotte
Si respira lo stesso anche se hai perso un pezzo
Non distrarmi adesso
E mi dispiace ma io non ti aspetto
Fare aperitivi in centro è la mia idea d'inferno
Io sono strano
Io sono diverso
Come una stella senza universo

E forse ci basterà guardarci negli occhi
Per dirci che tutto fa schifo
Come chi dice "vedrai"
Come con la SIAE
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai

Ti sembro un coglione perché non ti conforto
Cristo dai, tu guardati intorno
E gli avvolti ci volano addosso
Domani non è un altro giorno
Poteva andarti molto peggio
Potevi essere uno stronzo
Poteva andarti molto peggio
Potevi fare il poliziotto

Non riesco a levarmi di dosso questa sensazione
Tutte le nostre battaglie non fanno più rumore
Noi non abbiamo un lavoro
Ma siamo tutti dottori
E siamo l'orgoglio dei nostri genitori

E forse ci basterà guardarci negli occhi
Per dirci che tutto fa schifo
Come chi dice "vedrai"
Come con la SIAE
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai
Come la Rai

Writers: NICOLA CANDELORO

Lyrics © Universal Music Publishing Group

Lyrics licensed by LyricFind