Fast phs, jay-eff, lcore, - Resistance (fast phs, jay-eff, lcore)

Arriva dall'inferno una schiera per fare fuoco
Tu chiamalo anche buio ma è luce dentro sto luogo
Un giovane si è perso rinchiuso in un videogioco
Un altro giovane si è perso con droga, pensando è un gioco
Esplode nelle cuffie ed è un danno che non si calcola
Tiriamo questa tela più svelti di una tarantola
Se passi da ste parti all'ascolto rimani in trappola
Grattiamo questa scena, una scena che è presa in bambola
Denuncia sociale che porto dal giorno uno
Come il tempo asociale, i rapporti c'hanno il digiuno
Come esempio si nega la libertà che è d'ognuno
Questo tempo si piega alla Terra che è di nessuno!
We are the resistance
We don’t keep the distance
We are not in the list man
Fucking running to the arrangements
We are the resistance
We don’t keep the distance
We are not in the list man
We don’t care about that
We don’t care about that
We don’t care about that
We are the resistance
We don’t keep the distance
Ho amici che non rivedrò a meno che non muoia questa notte
Altri la cui vita è un testa o croce con la sorte
Chi in una riga ha scritto scusa ed è passato oltre
Chi in una riga ha perso se in queste strade sporche
Dio solo può contare i corpi stesi sull'asfalto
Obbligati a scavalcarli per puntare in alto
Lacrime d'inchiostro, per non dimenticarlo
Recita un padre nostro, per sentirti in salvo
Invito tutti quanti a salire sul mio palco
A sparare in faccia ai propri demoni del piombo caldo
Questo non è un bluff questo non è un film no!
Questo non è rap questo è un esorcismo
We are the resistance
We don’t keep the distance
We are not in the list man
Fucking running to the arrangements
We are the resistance
We don’t keep the distance
We are not in the list man
We don’t care about that
We don’t care about that
We don’t care about that
We are the resistance
We don’t keep the distance
Scusami fratello non rispetto la distanza
Questo flow mi porta in giro a farmi suoni
Ciò che ci differenzia fra è la costanza
Siamo al giorno uno nel mondo dei Massoni
E voglio raccontare di sta società malata
Dorian Jay sta sul posto vorrebbe fare tabula rasa
Rispetto per chi sta per strada senza una lira in tasca
Ed è la stessa gente che ti ringrazia
PHS arriva, ascolta e ti motiva
Ad essere migliore contro tutto questo strapotere
Non c'è ne frega un cazzo
Se poi in salita, tanti saluti dall'uscita

Writers: Luca Gelardini , Simone Bianchi , Massimo Palma

Lyrics © DistroKid

Lyrics licensed by LyricFind