I botanici - Nottata

Oggi ho voglia di pensare, ragionare
C'ho già un paio di teorie sul come potrebbe funzionare
Un sistema solare
in una costellazione
Piena di quadri e distorsioni

Ma sto al quarto shot d'amaro
E non vorrei poi che parlare
Di 'ste cose vi costringa a ragionare
E farvi preoccupare, preoccupare
Preoccupare

È solo tardi e non sto dormendo
E vorrei non starti pensando
Quindi adesso prendo del tempo
Per pensare a qualcos'altro
Ma cosa farò domani?
Riscriverò i miei piani
Ascoltandovi in silenzio
Non svelando ciò che ho dentro
È uno sport che ho praticato
Fin da quando sono nato
Tener dentro ciò che sento
Tener dentro ciò che sento
Ciò che sento

Mi sveglio con l'ansia
Non dormo per ore
Penso e ripenso a ciò che ho da fare
Ed ecco che fuori risorge già il sole
Un'altra nottata buttata a pensare al tuo nome


Ma come lo ammazzo io questo pensiero?
Trovare un lavoro? Una vita migliore?
Dovrei uscire e andare a camminare
Per farsi del male a volte
Ci basta l'amore
Ci basta l'amore

A cosa serve porsi dei limiti da non superare
Restare immobili ad aspettare
Agire poco per poi non tradire
Parlare piano per non agitare
Se i risultati tardano ad arrivare
E resto nel solito stallo mentale?

E sto ancora fermo a prendermi del tempo
Che neanche lo voglio, io lo so quello che cerco
E tutti i miei amici si sposano
E quasi mi viene il pensiero
Poi bevo il mio solito amaro
E dopo mi sveglio sereno

Ed io che non so mai se ambire
A diventare un uomo normale
Posso sfatare amore banale
Lasciatemi scappare
In un paradiso tropicale
Per ricominciare
Ricominciare
Ricominciare

Lyrics licensed by LyricFind