I Cani - Il Pranzo di Santo Stefano

Il primo Natale che tornai a Roma in anticipo
Non ero preparato alle tue zie di Firenze
Mi ritrovai a pranzo che avevo già mangiato
E i cugini avevano i nomi fuori moda dei nonni


Mi sottoposi docile a una curiosità
Sincera e minuziosa, per quanto benevola
È il primo ragazzo di Claudia, non lasciamocelo scappare

Più tardi in camera tua la porta era senza la chiave
Entrò tua nonna e la sua faccia era di scusa più che imbarazzo
La stessa che feci io quattro anni dopo
Quando ti vidi insieme al tuo primo nuovo ragazzo

Lyrics licensed by LyricFind

Wijzigen Zit er een fout in de songtekst? Wijzig hem dan nu!